My 2017

2017 was one of the best years for me, a year when I started to give the right weight to things, people and memories. I managed to achieve many goals that I often dreamed of coming true, from the simplest to the ones that were almost unattainable to me.

Of course, in 365 days many things happen and not all of them are positive, many of them have not been for me but in difficult situations, in the moments when I have often thought not to make it, to give up, I persevered in this because I knew it would come better moments. In the meantime, I have taken back old memories of my life, because they had value. But despite everything, destiny and other circumstances have made sure to bring them back into the past. It was the last greeting.

Things are often precipitated, and me too with them. But I walked, I stumbled, I was scared and I got up, more aware that something would have to change. For this reason I decided to leave, I decided to take courage.
Among a thousand streets, alleys, sounds, smells, accents, I did it, and I’m sure nobody believed I could do it, and perhaps among those “no one” I was included. 

This 2017 was able to give me many things, this year opened my eyes showing the truth behind false smiles and false photographs, gave me a little ‘patience not to run too much and to build more slowly the safest bases , he taught me to take my time without fear of wasting it in the wrong way, he showed me a lot of falsehood, egocentrism, but he explained to me that the right weight has to be distributed for every situation.

However, the most important thing was to learn to forgive, perhaps a word too difficult for me, probably still not able to do it completely, but in 2017 I realized that it is right to do it for a number of reasons: to avoid suffering, to do not fall behind, so as not to cause anger, so as not to fall into the same spot.
I’ve fought for years, I’ve lost the battle for years, but not this time. Forgive because there are so many things that happen, so many mistakes are committed, but in the meantime you grow up, go ahead and forgive only the others and especially yourself, just so you can go further.

Happy 2018 to all of you, I wish you so much joy and happiness

 


 

Italian translation

Il 2017 è stato uno degli anni più belli per me, un anno in cui ho incominciato a dare il giusto peso alle cose, alle persone e ai ricordi. Sono riuscita a raggiungere molti obiettivi che spesso sognavo di avverare, dai più semplici a quelli per me quasi irraggiungibili. 

Certo, in 365 giorni accadono tante cose e non tutte sono positive, molte per me non lo sono state ma nelle situazioni difficili, nei momenti in cui spesso ho pensato di non farcela, di mollare, ho perseverato in ciò perchè sapevo sarebbero arrivati istanti migliori. Nel frattempo ho ripreso nuovamente vecchi ricordi della mia vita, perchè di valore. Ma nonostante tutto, il destino e altre circostanze hanno fatto in modo di riportarli nel passato. Era l’ultimo saluto. 

Spesso le cose sono precipitate, e con esse anche io. Ma ho camminato, sono inciampata, ho avuto paura e sono risalita, più consapevole che qualcosa sarebbe dovuto cambiare. Per questo motivo ho deciso di partire, ho deciso di prendere coraggio e avverare un grande desiderio. Tra mille strade, vicoli, suoni, odori, accenti me la sono cavata, sono riuscita laddove nessuno credeva potessi farcela, e forse tra quei “nessuno” ero compresa anche io. 

Questo 2017 è stato in grado di regalarmi tante cose, mi ha aperto gli occhi mostrandomi la verità che si celava dietro falsi sorrisi e false fotografie, mi ha donato un pizzico di pazienza per non correre troppo e per costruire più lentamente delle basi più sicure, mi ha insegnato a prendermi il mio tempo senza paura di sprecarlo nella maniera sbagliata, mi ha mostrato molta falsità, egocentrismo, ma contemporaneamente mi ha spiegato come distribuire il giusto peso per ogni situazione.

Tuttavia la cosa più importante è stata quella di imparare a perdonare, forse una parola fin troppo difficile per me, ancora probabilmente non sono in grado di farlo a pieno, ma in questo 2017 ho capito che è giusto farlo per una serie di motivazioni: per evitare di soffrire, per non rimanere indietro, per non scatenare rabbia, per non cadere sempre nello stesso punto. 
Io sono anni che ci combatto, sono anni che perdo la battaglia, ma non questa volta. Perdonate perchè ci sono tante cose che accadono, tanti errori vengono commessi, ma nel frattempo si cresce, si va avanti, e solo perdonando gli altri e soprattutto voi stessi, solo così potrete andare oltre.

Buon 2018 a tutti voi, vi auguro tanta gioia e felicità

UNADJUSTEDNONRAW_thumb_87

Advertisements

7 thoughts on “My 2017

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s