Bullet Journal?

The definition of the inventor:

The Bullet Journal is an analog system to keep track of the past, organize the present, and plan the future.

Simply said, it is a kind of “notebook” in which you can pinpoint any kind of thought you go to your head: a phrase, a song, a drawing, a quote, and so on…

But what differentiates it from an agend?

The peculiarity lies in the fact that within an ordinary agend you have to follow the rows, spaces, margins and everything that is imposed by the plot chosen at the time of the sale. You do not have space for photos, pictures, post-it or stickers.
With Bullet Journal you are in the right place to vent your imagination. Each page is white, touch to you to fill it.

However, it is not always easy to turn thoughts into something well-defined by ink. For this, the Internet runs to help you, offering a variety of ideas from which to start.
For example, I often look at Pinterest’s picture for character and style ideas, organization, and more … but very useful are also Youtube and Instagram.

What do I need to create a Bullet Journal?

Definitely indispensable is the Notebook: you can choose the size (small, medium or large) and layout (dots, rows, squares or completely white) that more reflects your needs.
For purchasing you can rely on several brands such as Moleskine, Legami, Leuchtturm but also other stationery brands.
I recommend you not forget pens, maybe with different strokes to play more styles.

The last thing, but not least, is to put two basic elements at the beginning of your notebook:

  • The index serves from the time the pages are numbered. This way, as is the case with books, everything will be simplified and easy to find.
  • The main keys instead, are used to differentiate items according to their respective category. For example, by defining the work or personal nature of appointments, the status of a completed, canceled, canceled or unfinished job…

 

And how do you like to organize your commitments?



Italian translation

La definizione dell’inventore:

Il Bullet Journal è un sistema analogico per tenere traccia del passato, organizzare il presente e pianificare il futuro.

Detto semplicemente, è una sorta di “quaderno” nel quale è possibile appuntare qualsiasi tipo di pensiero ti passi per la testa: una frase, una canzone, un disegno, una citazione e via dicendo…

Ma cosa lo differenzia da un’agenda? 

La particolarità sta nel fatto che all’interno di un’ordinaria agenda devi seguire le righe, gli spazi, i margini e tutto ciò che è imposto dalla trama scelta nel momento dell’acquisto. Non hai spazio per foto, immagini, post-it o stickers.
Con il Bullet Journal invece sei nel posto giusto per sfogare la tua immaginazione. Ogni pagina è bianca, tocca a te riempirla.

Processed with VSCO with a4 preset

Tuttavia non è sempre facile trasformare pensieri in qualcosa di ben definito dall’inchiostro. Per questo internet corre in aiuto, offrendo una molteplicità di idee da cui prendere spunto.
Per esempio io spesso osservo immagini su Pinterest per quanto riguarda lo stile dei caratteri, l’organizzazione e quant’altro.. ma molto utili sono anche Youtube e Instagram.

Cosa occorre per creare un Bullet Journal? 

Sicuramente indispensabile è il Notebook: un taccuino della dimensione (piccola, media o grande) e del layout (a puntini, a righe, quadretti o completamente bianco) che più rispecchia le vostre esigenze.
Per l’acquisto potete affidarvi a diversi brand come Moleskine, Legami, Leuchtturm ma anche altri marchi di cancelleria.
Vi raccomando di non scordare le penne, magari con tratti diversi per riprodurre più stili. 

Ultima cosa, ma non per importanza, è quella di inserire all’inizio del vostro taccuino due elementi fondamentali:

  • L’indice serve dal momento in cui vengono numerate le pagine. In questo modo, così come accade con i libri, tutto verrà semplificato e sarà facile da trovare. 
  • Le chiavi principali invece, servono per differenziare elementi in base alla rispettiva categoria. Per esempio definendo la natura lavorativa o personale degli appuntamenti, lo stato di un lavoro completato, annullato, cancellato oppure non terminato..

 

E voi con come preferite organizzare i vostri impegni?

All images are under copyright © Blanche Tulipe

Annunci

6 risposte a "Bullet Journal?"

  1. Ciao! Io amo curiosare su Instagram e YouTube, ma ho imparato a non farmi influenzare troppo… Non sono molto abile nel disegno, quindi mi accontento del planning tralasciando le decorazioni – per ora! XD ti seguirò con piacere!

    Liked by 1 persona

  2. Ho imparato che con il Bullet Journal si può fare di tutto quindi anche senza disegni rimane comunque un ottimo aiuto per l’organizzazione e il planning.
    Anche io lo utilizzo soprattutto per definire le mie giornate e i miei impegni, però qualche volta un po’ di colore lo rende davvero molto più piacevole.
    Ti ringrazio molto 😘

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...